Alla fine troveremo un titolo...

Alla fine troveremo anche un titolo...
Pierluigi Calignano
29/06/2009-04/07/2009
Alla fine troveremo anche un titolo... Workshop con Pierluigi Calignano a cura del Dipartimento Educativo della GAM Domenica 5 luglio alla GAM di Gallarate sarà possibile visitare l’intervento realizzato durante il workshop di Pierluigi Calignano Alla fine troveremo anche un titolo... Il progetto, curato dal dipartimento Educativo della GAM, è dedicato a un gruppo di studenti selezionati all’interno dell’iniziativa “Learning Week” che si è svolta dal 29 giugno al 4 luglio. “Learning Week” è il nome di una serie di percorsi formativi innovativi rivolti alle scuole superiori del territorio e promossi dalla Regione Lombardia, che pongono lo studente al centro di un cammino di apprendimento e scoperta: veri e propri corsi intensivi che integrano didattica, multidisciplinarietà ed esperienza diretta, per permettere agli studenti di entrare nel cuore di una disciplina. In questo ambito la Civica Galleria d’Arte Moderna e l’Agenzia Formativa della Provincia di Varese - con la partecipazione del Centro di Formazione Professionale e i Licei Classico G. Pascoli e Scientifico Leonardo Da Vinci di Gallarate - propongono una settimana di lavoro basata su un rapporto diretto con l’arte. Il workshop comprende due aspetti, entrambi incentrati sulla discussione partecipata da parte degli studenti intorno alle tematiche più vive e sentite del nostro tempo: ad una prima fase teorica e di esercitazione condotta dal personale scientifico del Dipartimento Educativo della GAM si aggiunge una parte pratica condotta da Pierluigi Calignano, che condurrà progressivamente alle diverse fasi della creazione. Si lavora su un tema e un progetto comuni insieme all’artista, testando il suo metodo e la sua poetica ma, contemporaneamente, agendo sulle proprie qualità espressive. Il workshop si concentra sull’azione nello spazio che porta alla creazione: l’incontro tra materiali, luoghi e azioni è sempre alla base del processo creativo. Per sperimentare questo incontro inevitabile i ragazzi dovranno seguire delle indicazioni apparentemente casuali che li porteranno a modificare l’ambiente, creando una grande installazione collettiva. Gli esiti del workshop saranno visibili al pubblico nella giornata di domenica durante gli orari di apertura della GAM. Pierluigi Calignano - Il lavoro di Calignano si trova all'incrocio tra scultura e installazione, nel luogo in cui le forme occupano spazi temporanei, quasi sempre definiti da materiali leggeri. Le sue sono inizialmente immagini fantastiche che diventano concrete grazie a semplici quanto sofisticate procedure costruttive. E’ l'imprevedibile effetto ironico che innescano ad agganciarle alla realtà, a rendere questi oggetti del tutto plausibili nella nostra quotidianità. Principali mostre: “L'interminabilità e l'intollerabilità di ogni sforzo terrestre”, galleria dell'Arco, Palermo 2008; "9° Premio Cairo", Palazzo della Permanente, Milano; "Art Omi International Artists Residency", Omi International Arts Center, New York; "Soft cell. Dinamiche nello spazio in Italia", Galleria comunale d’arte contemporanea, Monfalcone 2007; "L-Ray", Antonio Colombo arte contemporanea, Milano; "Iscp open studio weekend", international studio & curatorial program, New York; "Fatto in Svezia", museo Röda Sten, Göteborg , 2006; "La giovine Italia", spazio d'arte, Gambettola/Pinacoteca nazionale, Bologna , 2005; "Verde a pois", Centre Culturel Français, Milano; "Defrag. Derive plastiche", Fabbrica del vapore, Milano.

Foto

29/6/2009