QUALE FUTURO? Ripartire dalla Cultura

Il Museo MA*GA,
appoggiato da numerose istituzioni e associazioni culturali, aderisce all’appello

Ripartire dalla cultura.
Cinque priorità e dieci obiettivi per guardare al futuro.

promuovendo
lunedì 11 febbraio alle ore 17:30 un incontro con


Alberto Garlandini, presidente dell’International Council of Museums (ICOM) Italia;
Pier Luigi Sacco, professore ordinario di Economia Politica presso l’Istituto di Arti, Culture e Letterature Comparate dell’Università IULM, Milano;
Maria Antonietta Protasoni, capo Delegazione Seprio del Fondo Ambiente Italiano (FAI);
e i candidati alle prossime regionali:
Alessandro Alfieri (PD), Francesca Brianza (LEGA NORD), Cinzia Colombo (SEL), Luca Marsico (PDL), Nicola Mucci (MOVIMENTO LOMBARDIA CIVICA)
Coordina Massimiliano Serati, Professore associato di Politica Economica, Scuola di Economia Aziendale – Università Cattaneo LIUC.

La crisi economica e la conseguente riduzione dei finanziamenti stanno mettendo a dura prova l’esistenza di molte istituzioni culturali, con gravi conseguenze sui servizi resi ai cittadini, sulle condizioni di lavoro e sul futuro di molti giovani specificamente preparati ma senza possibilità di riconoscimento professionale. A chi si candida a governare l’Italia e, nello specifico del nostro caso, la Lombardia, i promotori e i firmatari dell’appello chiedono di rifiutare l’idea che la cultura sia un costo improduttivo da tagliare per tornare invece a investire su di essa come valore pubblico in grado di produrre comprensione del presente e sviluppo, ponendo così le basi per un futuro di prosperità economica e sociale.

Cinque le priorità dell’appello:
• puntare sulla centralità delle competenze
• promuovere e riconoscere il lavoro giovanile nella cultura
• investire sugli istituti culturali, sulla creatività e sull’innovazione
• modernizzare la gestione dei beni culturali
• avviare politiche fiscali a sostegno dell’attività culturale

Dieci gli obiettivi concreti che riguardano ambiti differenti: dalla promozione degli sgravi fiscali per l’assunzione di giovani laureati in ambito culturale, alla riorganizzazione del MiBAC in relazione alle reali esigenze del nostro Patrimonio; dalla digitalizzazione del patrimonio culturale e alla sua messa in rete, alla creazione di una strategia nazionale per la lettura che valorizzi la produzione editoriale, comprendendo anche il sostegno a una fiscalità di vantaggio, per l’investimento privato e per l’attività di volontariato organizzato e del settore non profit a favore della cultura, e alla fruizione culturale, attraverso la detraibilità delle spese per l’acquisto di libri, visite a musei, partecipazione ai concerti; dai riferimenti al mondo delle biblioteche, dei musei, degli archivi, del patrimonio culturale, alle questioni legate all’accesso alla conoscenza, all’istruzione, all’educazione musicale. Una lista di proposte e obiettivi che, si spera, possa essere oggetto d’impegno vincolante per i politici che vorranno sottoscrivere il manifesto.
L’incontro al MA*GA non vuole avere tuttavia solo carattere teorico: i candidati alle imminenti elezioni regionali sono invitati, in prima persona, a prendere posizione circa il tema “Ripartire dalla cultura” anche attraverso la sottoscrizione dell’appello in corso in questi giorni sul sito www.ripartiredallacultura.it.

Hanno già confermato la loro presenza al dibattito:
Alessandro Alfieri (PD)
Francesca Brianza (LEGA NORD)
Cinzia Colombo (SEL)
Luca Marsico (PDL)
Nicola Mucci (MOVIMENTO LOMBARDIA CIVICA)
Michela Barzi (LISTA ETICO)
Letizia Antonello (PD)
Roberto Rampi (PATTO CIVICO)
Alessandro Ceccoli (FARE PER FERMARE IL DECLINO)
Claudio Filippini (FARE PER FERMARE IL DECLINO)
Amedeo Nicola (FARE PER FERMARE IL DECLINO)
Aderiscono al convegno:
ICOM International Council of Museums
AMACI - Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani
Premio Nazionale Arti Visive Città di Gallarate
Maurizio Occhipinti – Presidente Sistema Bibliotecario Consortile “Antonio Panizzi”
Claudia Giussani – Coordinatore Sistema Bibliotecario Consortile “Antonio Panizzi”
Anna Bernardini - Direttrice Villa Panza
Marcello Morandini - Presidente Onorario dell’Associazione Liberi Artisti della Provincia di Varese
Antonio Pizzolato – Presidente Pro Loco Gallarate
Daniela Aliverti  - Presidente Associazione ALEPH
Teresa Bonfacini - Associazione ALEPH 
Matilde Ceron - Associazione ALEPH
Irene Sofia Ceron - Associazione ALEPH
Cristina Boracchi – Preside Liceo “Daniele Crespi” di Busto Arsizio
Luigi Sandroni – Artista e Promotore Premio Nazionale Arti Visive Città di Gallarate
Marilena Goracci
Giorgio Piccaia
Marcello Corra

Ripartire dalla cultura
Convegno e dibattito
Lunedì 11 febbraio ore 17.30
Ingresso libero
Museo MA*GA
Via Egidio De Magri 1, 21013 Gallarate
www.museomaga.it
www.ripartiredallacultura.it
Per adesioni : eventi@museomaga.it

RIPARTIRE DALLA CULTURA: PROGRAMMA

17:30 – Saluto Iniziale

Sebastiano Nicosia
Assessore alla Cultura del Comune di Gallarate 
Giacomo Buonanno
Presidente del MA*GA
Fondazione Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Silvio Zanella

Gli esperti:
17:40 – Ripartire dalla Cultura, un appello per chi si candida a governare la Lombardia
Alberto Garlandini
Presidente International Council Museum (ICOM) Italia
18:00 – La cultura è sviluppo
Pier Luigi Sacco
Professore Ordinario di Economia Politica
Istituto di Arti, culture e letterature comparate – Università IULM, Milano
18:20 – Quali temi sono prioritari per l’Italia
Maria Antonietta Protasoni
Capo Delegazione Seprio – Fondo Ambiente Italiano (FAI)

Le risposte della politica:
18:30 – Quali sono le risposte della politica?
intervengono i candidati alla Regione Lombardia
Alessandro Alfieri (PD),
Francesca Brianza (Lega Nord),
Cinzia Colombo (SEL),
Luca Marsico (PDL),
Nicola Mucci (Movimento Lombardia Civica)

coordina e modera gli interventi
Massimiliano Serati
Professore Associato di Politica Economica
Scuola di Economia Aziendale – Università Cattaneo LIUC, Castellanza
19:00 – Dibattito
sono invitati a intervenire tutti i candidati alle prossime elezioni politiche e regionali.