Un Realismo Dialettico. Pittura italiana tra 1919 e 1970


20 February  -  28 March 2016

“Un Realismo Dialettico”
Pittura italiana tra 1919 e 1970


L’idea di “realismo dialettico” descritta da Mario De Micheli nel celebre testo “Realismo e poesia” (scritto nel 1944 e poi pubblicato sulla rivista “il ‘45” nel 1946) motiva un allestimento inedito che vuole raccontare le vicende dell’arte italiana e le complesse relazioni tra pittura e realtà. Una questione che, tra il Primo dopoguerra e i cosiddetti  “anni di Piombo”  ha caratterizzato un dialogo teso tra necessità di testimonianze storiche e militanza artistica da un lato, e desiderio di fuga e indagine metafisica dall’altro. La mostra presenta una selezione di opere mai esposte prima in museo, alcuni tra i nuovi depositi che differenti collezionisti hanno concesso al MA*GA con capolavori di Mario Sironi, Carlo Carrà, Giorgio Morandi e Felice Casorati insieme ad opere storiche della collezione.
La mostra, caratterizzata da una pittura che come ricorda ancora De Micheli “non allude, dice”, si apre con  il Novecento italiano e passando attraverso le vicende del Secondo dopoguerra, da “Corrente” di Ernesto Treccani al Post cubismo di Giuseppe Santomaso e Bruno Cassinari, si conclude con le riflessioni naturaliste e informali di Mattia Moreni ed Ennio Morlotti, fino al rinnovato impegno politico di autori come Bepi Romagnoni ed Enrico Baj.

Dal testo di De Micheli:
“Noi dobbiamo trovare la parola di questa verità, la parola volgare , non di una civiltà letteraria all’epilogo, ma quella che nasce nella nostra storia; il linguaggio che trattiene la poesia nelle nostre giornate, non il linguaggio che la sospinge nel limbo dei cieli incorruttibili. Dico il linguaggio della terra contro la lingua di una tradizione scolastica ed accademica o contro la lingua putrefatta della corruzione borghese, lingua che nei suoi modi migliori non va più in là delle sfiorite confidenze crepuscolari o dello sfacelo psicologico. Questi sono i nodi della nuova polemica, polemica che deve divenire fatto sociale e non “discorso” , opera, non “estetica”.

“Un Realismo Dialettico. Pittura italiana tra 1919 e 1970" presenta opere della collezione del MA*GA, donazione Gian Ferrari, Collezione Ferrazzi, Collezione Fontana e altre collezioni private ed è curata da Emma Zanella, Laura Carrù, Alessandro Castiglioni e Lorena Giuranna.

Foto

20/2/2016